Siero viso: a cosa serve e come si usa

Non è raro arrivare a fine giornata sfiniti dal lavoro, dagli impegni e dalla vita. Arriviamo al punto che i nostri occhi a stento non li raccogliamo da terra, e in base alle nostre priorità scegliamo come impiegare il nostro restante tempo libero e come prenderci cura di noi stessi.

Magari sei fra quelli che scelgono semplicemente di guardare al fatto di aver superato la giornata con successo e strisciano nel letto, per inabissarsi nei sonni più profondi completamente truccati?

O magari, sei fra coloro che devono usare il filo interdentale, lavarsi i denti, lavarsi il viso e applicare tutte gli affascinanti nettari di skincare per sentirti meglio e riposare, svegliandoti quanto più fresca possibile? Sì, tali persone esistono.

Che tu appartenga al primo gruppo o al secondo gruppo, abbiamo sviluppato questa guida ai sieri viso per aiutarti a conoscere meglio questo prodotto. Daremo uno sguardo da vicino agli ingredienti del siero e a come possono trattare determinate condizioni della pelle. In poche parole, cercheremo di rispondere a una domanda abbastanza comune che riguarda il siero viso: a cosa serve?

L’abitudine di un rituale

Se non nasci nel secondo gruppo, puoi entrarci. Ci vuole un po’ di tempo, basta un po’ di amor proprio e acquisire una particolare visione di sé, come qualcosa da curare, proteggere e coccolare.
Le poche volte in cui il rituale salta, si sente: il giorno dopo, si sentono i rimorsi e ci si promette di non farlo più.

Cos’è un siero viso

Un siero è un prodotto per la cura della pelle, formulato perché possa essere facilmente assorbito dalla pelle e fornire ingredienti concentrati in profondità nell’epidermide. Questa elevata concentrazione di elementi causa il prezzo talvolta più alto dei sieri viso rispetto ad altri prodotti di skincare.

D’altro canto, bisogna aggiungere che trattandosi di concentrazioni più elevate, basta davvero pochissimo prodotto per ogni applicazione: questo vuol dire che una bottiglietta di siero durerà parecchi mesi. Si tratta di un investimento a lungo termine, con risultati sicuri.

Quando si applica il siero viso?

Il siero viene applicato sulla pelle subito dopo la pulizia, ma prima dell’idratazione.

Qual è la differenza tra sieri e creme?

Come già detto, i sieri sono prodotti altamente concentrati idrosolubili o a base di olio che vengono applicati localmente sulla pelle. Sono progettati per penetrare nella pelle per fornirle gli ingredienti di cui sono composti. Anche le creme vengono anche applicate direttamente sulla pelle, ma queste agiscono più come barriera idratante che come effettivamente agisce il siero.

Il siero è una crema idratante?

No, i sieri viso non sono creme idratanti. È vero, però, che i sieri sono generalmente pieni di ingredienti idratanti come l’acido ialuronico o i ceramidi. Questi aiutano la pelle a trattenere l’umidità, ma ciò non rende i sieri degli idratanti in senso tradizionale. Allo stesso modo delle creme e delle lozioni per il viso, sono progettati per creare una barriera sulla superficie della pelle e mantenere all’interno tutti le componenti utili alla profondità dell’epidermide. Un siero viso è progettato affinché penetri nella pelle in modo efficace e non tanto perché crei una barriera sulla pelle.

In definitiva, un siero dovrebbe essere un pre-passaggio rispetto alla crema idratante, assorbito dalla pelle e prontamente bloccato all’interno con un prodotto idratante sovrapposto.

Qual è la differenza tra siero e olio per il viso?

La maggior parte dei sieri viso sono a base d’acqua, mentre gli oli hanno principalmente una base oleosa, come suggerisce il nome.

Sieri viso a base d’acqua

I sieri a base d’acqua sono progettati per essere poi seguiti da una crema per la pelle. Nutrono lo strato interno della pelle, poiché le loro molecole molto piccole riescono a penetrare nella pelle e a trasferirvi gli ingredienti.

Sieri viso a base di olio

I sieri a base di olio sono progettati per agire da barriera, con lo scopo di idratare e trattenere le sostanze benefiche per la pelle. Gli oli sono composti da molecole più grandi che proteggono gli strati superiori della pelle e non vengono assorbiti dagli strati più profondi della pelle come i sieri a base d’acqua.

Ogni quanto devo applicare un siero viso?

Questo dipende molto dal tipo di siero. È importante leggere sempre l’etichetta su qualsiasi prodotto di skincare e seguire attentamente le istruzioni. Applicare un siero una volta al giorno per alcuni è sufficiente.

Warning: poiché i sieri sono concentrati, applicare dosi in eccesso non è funzionale. Gli ingredienti sono potenti e possono irritare la pelle sensibile nel caso se ne abusi. È sempre consigliabile fare dei test prima di usare il prodotto.

Differenza fra essenza viso e siero

Essenza viso e siero sono molto simili. Differiscono nella consistenza, in quanto i sieri tendono ad essere appiccicosi e concentrati, mentre le essenze sono più acquose e hanno una consistenza più fluida.

Perché i sieri sono più costosi

Come abbiamo già detto, i sieri tendono ad essere più costosi perché sono super concentrati e potenti.

Il siero viso scade più velocemente?

No, non scade più velocemente di altri prodotti per la cura della pelle contenenti gli stessi ingredienti. Alcuni ingredienti potenti che si trovano nei sieri viso possono diventare instabili quando entrano in contatto con l’aria. L’acido ascorbico (vitamina C), per esempio, può ossidarsi e perdere efficacia nel tempo. Molti ingredienti dei sieri viso vitamica C vengono, infatti, modificati al fine di durare di più proprio per questo motivo. È importante conservare sempre la fiala di siero in un luogo fresco e asciutto e consumare il prodotto entro sei mesi o un anno.

Siero viso: a cosa serve

Tutto dipende dagli ingredienti di un siero, ma generalmente i sieri hanno diverse proprietà mirate, specifiche per risolvere o alleviare alcuni problemi della pelle. In poche parole, migliorano la pelle. I sieri sono formulati con ingredienti specifici che possono aiutare a trattare diverse condizioni cutanee.

Trai i benefici basilari quando detergi, tonifichi e idrati la pelle? Sì. Ricevi il nutrimento necessario da una dieta poco ricca di vegetali? Probabilmente sì.

Tuttavia, incorporando nella nostra dieta alimenti ad alte concentrazioni di vitamine, fibre e sali minerali i benefici aumentano. Così, nella skincare un prodotto ad alta concentrazione di sostanze benefiche per la pelle come un siero viso può fare la differenza sul tuo aspetto.

Siero viso: quanti tipi ne esistono

Ovviamente, ci sono molte differenza tra i sieri e tra cui poter scegliere quello più giusto per te. La differenza fra l’uno e l’altro, come abbiamo detto, sta negli ingredienti impiegati nella loro formulazione. Diamo prima un’occhiata alle tipologie principali di sieri viso per poi passare ad analizzare brevemente gli ingredienti solitamente impiegati.

Siero esfoliante

I sieri esfolianti contengono enzimi o acidi (AHA / BHA, ossia rispettivamente alfa-idrossici acidi e acido salicilico) che dissolvono i legami tra le cellule della pelle, causandone il turnover, creano una struttura più liscia e danno una luminosità giovanile.

I sieri esfolianti variano drasticamente in termini di potenza e possono risultare anche irritanti per la pelle. Dei due gruppi, gli enzimi risultano più delicati. Il BHA penetra nei pori più in profondità ed è più comunemente usato per l’acne. L’AHA può essere più forte, a seconda della formulazione, e può causare desquamazione fino a far spellare.

I sieri più “aggressivi”, come questi, dovrebbero essere integrati nella routine di skincare lentamente e, per sicurezza, sarebbe opportuno testare prima un’area della pelle, poi eventualmente allargare l’uso del prodotto a tutto il viso. È anche utile consultare uno specialista che può indicarti la soluzione più adeguata alla tua pelle.

Ingredienti da cercare in un siero esfoliante:

  • Retinoli / Retinoidi (AHA)
  • Acido glicolico (AHA)
  • Acido lattico (AHA)
  • Acido citrico (AHA)
  • Acido mandelico (AHA)
  • Acido salicilico (BHA)
    1. Papaina (enzima di papaia)
    2. Malic (enzima di mela)
    3. Bromelina (enzima di ananas)

No products found.

Siero idratante

I sieri idratanti contengono ingredienti emollienti che si legano all’acqua e aiutano a trattenere l’umidità sulla pelle. L’aloe è un ingrediente idratante comune e noto. Ci sono altri 2 ingredienti primari che offrono una superidratazione alla pelle: l’acido ialuronico e il Tremella Fuciformis.

L’acido ialuronico può essere fonte di confusione: non è un acido nel modo in cui funziona, infatti non agisce esfoliando la pelle. Entrambi funzionano come ingredienti che idratano e trattengono oltre 1.000 volte il loro peso in acqua e danno alla pelle una sorta di bagliore piacevole.

Ingredienti da cercare in un siero idratante:

  • Aloe: agisce come un protettore che previene la perdita d’acqua
  • Acido ialuronico: trattiene 1.000 volte il proprio peso molecolare in acqua
  • Tremella: trattiene 1.000 volte il proprio peso molecolare in acqua.

Siero per pelli problematiche

Per la pelle con acne e problemi di diverso tipo, esistono sieri viso che incorporano combinazioni di ingredienti che dissolvono l’eccesso di sebo (il grasso/olio naturale della pelle) ed esfoliano gli strati superiori, prevenendo così otturazioni dei pori, grazie a una maggiore desquamazione (perdita di pelle).

Questi sieri in genere sono una combinazione di enzimi e/o esfolianti AHA + BHA (i loro ingredienti quindi saranno una combinazione di quelli sopra).

Sieri schiarenti

I sieri schiarenti includono estratti noti per influenzare i melanociti della pelle. I melanociti sono cellule che producono melanina che danno alla pelle la propria colorazione.

Esistono tante cose che influenzano la pigmentazione della pelle. Gli ingredienti schiarenti inibiscono la risposta della melanina e schiariscono eventuali zone a concentrazione maggiore, che si verificano in condizioni particolari, come melasma, alterazioni ormonali, danni del sole o macchie dell’età.

Talvolta, nel siero illuminante vengono inclusi ingredienti esfolianti per favorire la perdita degli strati pigmentati.
Ingredienti da cercare in un siero illuminante:

  • Acido kojico: simile a quello ialuronico non esfolia la pelle (se applicato regolarmente agisce da inibitore in modo che non venga prodotta melanina nelle nuove cellule, in risposta alle condizioni sopra menzionate);
  • Arbutina: un illuminante per la pelle derivato dalla pianta di uva ursina + uva ursina che è un’alternativa naturale all’idrochinone (il più comune, e molto tossico, ingrediente illuminante prescritto dai dermatologi);
  • Vitamina C: un antiossidante che combatte i radicali liberi che causano l’invecchiamento e l’oscuramento della pelle.

Siero Antietà (o siero antirughe)

I sieri antirughe o antietà tendono a includere diverse combinazioni di tutti i suddetti ingredienti più peptidi e cellule staminali che aumentano la robustezza della pelle, favoriscono il benessere cellulare e la loro funzionalità, aumentando della pelle di combattere la naturale degradazione causata dall’età.
Ingredienti da cercare in un siero antirughe / siero antietà:

  • Cellule staminali di frutta e piante (da fonti diverse come arance, mele, stelle alpine);
  • Peptidi (rame e vegetali ne contengono);
  • Antiossidanti (Vitamina C, Vitamina E, Tè verde, Retinolo (Vitamina A), ecc);
  • Oli essenziali (Sono numerosi e hanno vari benefici che vanno dal rigenerare le cellule della pelle, alla graduale scomparsa delle cicatrici, dall’idratazione, all’aumento del flusso sanguigno, al rassodamento della pelle, fino alla produzione di collagene).

Sieri viso: ingredienti principali

Come abbiamo visto, i sieri viso possono essere prodotti utilizzando una varietà di ingredienti tra cui oli, estratti naturali, peptidi, alfa idrossiacidi (AHA), beta idrossiacidi (BHA), ceramidi, retinoidi, lipidi, vitamine, acidi e vari tipi di composti sintetici.

La maggior parte dei sieri combina in modo differente questi ingredienti, in modo da renderlo efficace e mirato a uno specifico risultato, che si tratti di idratazione, esfoliazione, riduzione dell’acne, funzione antinfiammatoria o riduzione dei segni dell’invecchiamento, come linee sottili e rughe.

Esaminiamo gli ingredienti più popolari ed efficaci.

Acido ialuronico

L’acido ialuronico (HA) è un ingrediente tra i più popolari nel campo dei sieri viso. L’acido ialuronico è naturalmente presente nella pelle, dove è presente il 50% dell’acido ialuronico totale del corpo. Ci sono molti studi scientifici che dimostrano che l’acido ialuronico è uno degli idratanti per la pelle più efficaci, grazie alla sua capacità di legarsi all’acqua e trattenere una quantità di acqua pari fino a 1000 volte il suo peso. Queste proprietà idratanti rendono l’acido ialuronico un ingrediente desiderato in molti sieri.

L’acido ialuronico contenuto nella pelle si riduce col passare del tempo e con l’età. L’aggiunta di acido ialuronico alla pelle sotto forma di applicazione topica aiuta a mantenere la pelle idratata, ma dovrebbe essere combinata con altri ingredienti per ottenere un trattamento completo di idratazione.

Estratti naturali

Molti sieri hanno estratti naturali fra i loro ingredienti. Per “estratti” si intendono quelle componenti più efficaci e benefiche ottenute in forma concentrata a partire da una materia prima. Alcuni degli estratti naturali più popolari che possono essere inclusi in un siero viso sono derivati ​​da: tè verde, vinaccioli, rosmarino, aloe vera e bacche di Acai, per citarne alcuni.

Vitamina C

La vitamina C è un ingrediente molto utile del siero viso, perché può essere assorbita dalla pelle attraverso un’applicazione locale. La vitamina C è un antiossidante efficace e ha proprietà antinfiammatorie. È presente naturalmente nella pelle ed è cruciale per la sintesi del collagene e la produzione di elastina. La vitamina C è nota per proteggere la pelle dai danni UV ed è necessaria nella pelle per la guarigione delle ferite.

Vitamina E

La vitamina E è un ingrediente molto comune nei sieri per il viso perché combatte efficacemente l’acne. La composizione chimica della vitamina E è costituita da quattro proteine ​​di ticoferolo e quattro di tocotreinolo, entrambe composti liposolubili. Queste proteine ​​sono una ricca fonte di antiossidanti che aiutano la pelle a combattere i danni causati dai radicali liberi. Ridurre il danno dei radicali liberi aiuta la pelle a combattere le condizioni infiammatorie, come è, infatti, l’acne.

La vitamina E aiuta anche la pelle a produrre collagene ed elastina che a loro volta la aiutano a rafforzarsi. Una pelle sana e forte è la base migliore per avere una buona idratazione.

Retinolo

Il retinolo è solo uno dei molti composti chiamati retinoidi derivati ​​dalla vitamina A. Si trova molto spesso nei sieri viso, perché stimola la produzione di nuove cellule della pelle. Il retinolo aiuta favorisce anche la produzione di collagene e a ridurre la comparsa di rughe e linee del tempo.

Ceramidi

La pelle è naturalmente composta da oltre il 50% di ceramidi. Le ceramidi sono una famiglia di molecole lipidiche (grasse) che comprendono la sfingosina e un acido grasso. Si trovano in elevate concentrazioni sugli strati superiori della pelle. Generalmente, la parola ceramide sull’etichetta degli ingredienti può essere indicata come: Ceramide AP, EOP, NG, NP o NS.

Alfa idrossiacidi (AHA)

L’acido citrico e l’acido malico sono entrambi efficaci AHA. Si tratta di acidi solubili in acqua. Questi acidi agiscono rimuovendo gli strati superiori della pelle lasciando spazio a nuovi strati cutanei. Gli AHA sono sfruttati soprattutto nella formulazione di sieri viso che focalizzano la loro azione sull’idratazione della pelle e sull’invecchiamento.

Beta idrossiacidi (BHA)

I BHA sono acidi solubili in olio e le loro piccole dimensioni molecolari consentono loro di penetrare in profondità nella pelle per aiutare a rimuovere le cellule morte e pulire la pelle dal sebo in eccesso. I BHA sono formulati per combattere l’acne, mentre gli AHA sono più adatti per l’idratazione della pelle.
L’acido salicilico è uno dei BHA che più comunemente si può trovare in un siero viso. Aiuta a uccidere i batteri che causano l’acne.

Peptidi

I peptidi sono i mattoni necessari per produrre le proteine, per questo motivo spesso vengono indicati come “frammenti di proteine”. Sono costituiti da catene di aminoacidi.

Quando i peptidi vengono applicati localmente, inviano segnali per la produzione di nuova pelle. Le molecole che compongono i peptidi sono abbastanza piccole da penetrare in profondità nella pelle.

Matrixyl è uno dei peptidi più noti apprezzati per la sua capacità di stimolare la produzione di collagene.

Miscele sintetiche

Il termine “sintetico” non sempre significa “brutte cose”, così come “naturale” non sempre è sinonimo di sicurezza. Infatti, nel campo della cosmetica, i composti sintetici possono avere alcune proprietà e benefici importanti.

Replexium è una miscela sinergica di due peptidi che possono essere consegnati alla pelle in una forma biodisponibile a fronte di un piccolo peso molecolare. Gli studi hanno dimostrato chiaramente che Replexium può combattere diversi tipi di rughe e può restituire compattezza alla pelle.

Siero viso: a cosa serve e per quali pelli?

Diamo un’occhiata alle condizioni cutanee più diffuse che un siero viso può trattare con efficacia e agli ingredienti che dovresti aspettarti di trovare nell’INCI a seconda di ciò a cui è mirato.

Pelle incline ai brufoli

I sieri anti imperfezioni per acne e brufoli possono aiutare a curare la pelle sia fornendo composti che trattano direttamente le imperfezioni, sia fornendo gli ingredienti di cui la pelle ha bisogno per regolare la produzione di sebo e olio. Per la pelle incline all’acne, ti servirà un siero viso che contenga questi ingredienti:

  • Vitamina C: aumenta la produzione di collagene, migliora il processo di riparazione della pelle e riduce l’infiammazione;
  • Retinolo: un antiossidante che può ridurre l’infiammazione;
  • Zinco: lenisce l’irritazione e regola la produzione di sebo;
  • Acido salicilico: aiuta ad aprire i pori.

Pelle secca

Un siero viso per la pelle secca include ingredienti concentrati che possono penetrare in profondità nella pelle e trattare la fonte di secchezza. I sieri per la pelle secca possono anche essere a base di olio e fornire alla pelle una barriera protettiva che trattiene l’umidità. Ecco gli ingredienti più comuni per sieri idratanti:

  • Vitamina E: un antiossidante che protegge le cellule dal danno ossidativo;
  • Niacinamide: migliora l’elasticità della pelle e aumenta i livelli di ceramide nella pelle;
  • Acido glicolico: esfolia delicatamente e schiarisce la pelle contribuendo a ridurre lo scolorimento;
  • Acido ialuronico: permette alla pelle di trattenere l’umidità.

Pelle opaca

Per trattare la pelle opaca, un siero illuminante dovrebbe essere ricco di antiossidanti come:

  • Estratto di tè verde: un potente antiossidante;
  • Resveratrolo: combatte i radicali liberi e promuove la riparazione cellulare.

Siero per rosacea

Per coloro che soffrono di rosacea, è consigliabile cercare sieri viso che contengono ingredienti progettati per la pelle sensibile. Questo significa evitare acidi, alcool e fragranze. Alcuni ingredienti molto utilizzati nei sieri contro la rosacea sono:

  • Acido ialuronico: idratante cutaneo e antinfiammatorio;
  • Vitamina C: antinfiammatorio che aiuta a riparare le cellule della pelle danneggiate;
  • Vitamina E: antiossidante che aiuta a proteggere la pelle dagli agenti inquinanti e dai raggi UV;
  • Olio di aloe: olio naturale lenitivo con proprietà antinfiammatorie.

Rughe e linee sottili

È un dato di fatto che invecchiando molti dei processi naturali che mantengono la nostra pelle sana e idratata iniziano a deteriorarsi. I danni ambientali come l’inquinamento e i raggi UV non aiutano minimamente e, al contrario, si combinano per contribuire alla comparsa di rughe sulla nostra pelle. Un siero antirughe efficace dovrebbe contenere questi ingredienti:

  • Retinolo: promuove il rinnovamento della pelle e migliora la produzione di collagene;
  • Acido ialuronico: idratante antinfiammatorio e cutaneo;
  • Alpha Hydroxy Acids: per l’idratazione della pelle;
  • Vitamina C: aiuta a stimolare la produzione di collagene e riparare le cellule della pelle danneggiate;
  • Peptidi: stimolano la formazione di nuova pelle;
  • Estratti naturali: contengono nutrienti e antiossidanti.

Come scegliere il siero viso

Come puoi vedere, ci sono numerose opzioni all’interno di ciascuna categoria. Inoltre, in genere tendiamo a cercare una combinazione di queste categorie, per esempio siero antirughe e idratante o siero viso illuminante ma anche antiacne. Ci sono formulazioni i cui ingredienti visti sopra sono combinati variamente per eseguire diverse funzioni.

A prima vista, diremmo tutti di aver bisogno di tutte le proprietà sopra: idratante, schiarente, contro l’acne, antietà, illuminante ed esfoliante.
Tuttavia, proprio a causa delle elevate concentrazioni dei sieri, in genere non è consigliabile stratificarli. Quindi, come scegliere?

Ci sono alcune strategie da poter usare per scegliere il siero viso adatto alla tua pelle:

  • Per prima cosa, decidi qual è la principale problematica che affligge alla tua pelle e scegli un siero per contrastarla ogni sera. Quanto alle altre condizioni (o problemi) secondarie, seleziona un siero specifico per queste che puoi applicare al mattino.
  • Un’altra opzione è quella di creare una routine stagionale, sulla base della quale tratterai la principale preoccupazione in base agli effetti della stagione sulla pelle (per esempio, estate = Pigmentazione + Idratazione / inverno = Antirughe + Esfoliazione).

Conclusione

Siamo arrivati alla fine e speriamo di aver un minimo risposto al quesito iniziale con questa guida al siero viso: a cosa serve?

Se vuoi approfondire alcuni particolari aspetti, scopri una categoria di sieri non accennata in questo articolo: il siero viso alla bava di lumaca.

Oppure, se vuoi essere guidato ancora più in fondo nella scelta del prodotto che fa per te, leggi la nostra guida sul siero viso migliore.